, , , ,

Studio Medico Ecografia e Osteopatia – L’integrazione possibile

<<L’integrazione tra le metodiche è buon fattore per l’ottimizzazione delle sinergie tra la diagnostica e la terapia>>

 

 

Il progetto ECHOCHECK è una integrazione tra un approfondito Check-up Ecografico di “screening”, indirizzato allo studio dell’addome e del collo e una valutazione e riequilibrio secondo la Medicina Osteopatica.

La metodica FUSAE (Fascial_motion UltraSonographic Anatomic Evaluation) che ho definito, per coniugare gli aspetti funzionali con quelli organici, studiando i movimenti di alcuni organi al fine di coglierne elementi indicativi e predittivi per le principali affezioni dolorose (ad es. i reni per le lombalgie,  gli organi pelvici per le pubalgie, disfagia nelle cervicalgie), viene da me integrata e  tenuta in considerazione nella successiva seduta  osteopatica (OsteoCHECK).

OsteoCHECK valuta le tensioni fasciali e viscerali. Queste in molte situazioni non hanno correlazione “classica” con aspetti della medicina diagnostica ma la diagnosi di esclusione ed in particolar modo l’osservazione ecografica “dinamica”  permette di riscontrare elementi utili nel trattamento di alcune tra le più frequenti situazioni oggetto di trattamento della Terapia e Medicina Manuale Osteopatica.

La mia esperienza clinica, per la prima volte in un ambito esterno alla mia “confort zone”, mi ha permesso di applicare una metodologia “in acuto” così come anni addietro svolgevo in Pronto Soccorso. Non necessariamente la problematica e il motivo di consulto sono urgenti o acuti ma l’aspetto fondamentale del Pronto Soccorso è fare triage e diagnostica differenziale. Il caso e la mia storia mi hanno permesso di rientrare in gioco proprio partendo da quella che è stata la mia origine come medico, quella di dover operare in immediatezza e di trovare non la “lesione primaria” ma il punto, l’elemento e la variabile utile per la miglior comprensione e quindi risoluzione della problematica.

Normalmente negli ambulatori di Osteopatia convenzionali questo aspetto non è così evidente perché il paziente chiama e fissa appuntamento per una condizione che altri terapeuti o clinici non hanno capito o della quale non hanno trovato il punto chiave per l’aiuto e il supporto richiesto. Qui nello Studio di Ecografia e Osteopatia (ora a Courmayeur ma tra qualche mese anche a Lissone) cercherò di strutturare la “visione osteopatia integrata” proprio per ottimizzare le richieste e l’offerta terapeutica.

Chiaramente il Pronto Soccorso è altra cosa e nessuno meglio di me, come Osteopata che viene dalla Medicina e soprattutto dalla Chirurgia Generale, conosce questo ambito e la sua profonda differenza ma tenterò di applicare questo modello di accesso anche alla richiesta diretta, con tempi d’attesa che si tenterà di avere i più brevi possibile con una selezione operata dal “triage clinico” e dalla valutazione strumentale ecografica.

A presto

www.davidebongiorno.com

www.studioecografiaosteopatia.com

info@studioecografiaosteopatia.com

@studioecografiaosteopatia